ELETTROSTIMOLATORI

L'elettrostimolazione è una tecnica che tramite un apparecchio chiamato elettrostimolatore provoca contrazioni musculari mediante impulsi elettrici.

Un elettrostimolatore è un apparecchio che produce diversi tipi di correnti elettriche.

Tramite la regolazione delle variabili d'intensità, frequenza, tipo, durata dell'impulso, tempo di latenza, possiamo ottenere differenti risultati.

Possiamo produrre l'effetto di un massaggio rilassante per calmare il dolore, sviluppare la forza e la massa muscolare o far lavorare uno specifico tipo di fibre muscolari, migliorare la velocità o la resistenza.

A – Persone dalla vita sedentaria che combinando piccole passeggiate all’elettrostimolazione riescono ad incrementare la loro attività fisica;

B – Persone con forza muscolare ridotta per una patologia o una lesione alle quali è stata consigliata l’elettrostimalazione dal medico o fisioterapista;

C – Sportivi amatoriali che con poco tempo per allenarsi trovano utilissima l’elettrostimolazione per aumentare i carichi di lavoro o per recuperare un affaticamento muscolare;

D – Atleti professionisti e non che partecipano a competizioni e utilizzano gli elettrostimolatori per allenare forza muscolare, velocità, per migliorare la circolazione sanguigna locale, per il riposo dopo lo sforzo atletico… eccetera.

Un elettrostimolatore può essere utilizzata per diversi scopi e obiettivi.

In riabilitazione ad esempio si può utilizzare per migliorare il tono e il trofismo muscolare sia dopo un trauma sia per velocizzare la ripresa nella fase post-acuta.

Si utilizza poi per sollecitare un muscolo denervato per evitarne la degenerazione.

La TENS (Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation) utilizza impulsi a basso voltaggio e tratta le situazioni dolorose, infatti, si stimola la produzione di beta-endorfine, ovvero sostanze fisiologiche in grado di aumentare l’azione analgesica.

Nel settore dell’estetica l’elettrostimolatore viene utilizzato per dimagrire, rassodare e combattere la cellulite grazie alla contrazione muscolare che favorisce la lipolisi (il processo che permette al corpo di bruciare i grassi), la tonicità e il drenaggio dei liquidi.

In ambito sportivo l’elettrostimolazione è utilizzata per migliorare il tono muscolare e per integrare la preparazione atletica tutelando il sistema muscolo tendineo e aiutando anche il defaticamento al termine dello sforzo.

Non tutti possono beneficiare dell'elettrostimolazione.

In presenza di patologie varie nel manuale di istruzioni si possono trovare tutte le avvertenze sull'uso dell'elettrostimolatore ma principalmente consigliamo di consultare il proprio medico o specialista.

Questi i casi principali di controindicazione:

  • portatori di pacemaker
  • malati di cuore
  • persone affette da epilessia
  • donne in gravidanza
  • in casi di flebiti e tromboflebiti
  • in presenza di malattie gravi

In caso di traumi, stress muscolare o altre patologie utilizzare l'elettrostimolatore solo dopo aver consultato il medico.

Non utilizzare in zone prossime a ferite non ancora cicatrizzate.

Effetti collaterali possono verificarsi in soggetti molto sensibili, dopo il trattamento possono manifestarsi arrossamenti nella zona di applicazione degli elettrodi che solitamente scompaiono poco dopo la fine del trattamento, oppure in casi molti rari, l'uso dell'elettrostimolatore nelle ore notturne può causare problemi di insonnia, naturalmente in questi casi è cosigliabile evitare l'uso in orario notturno.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati

Elettroterapia 4 canali T-ONE Rehab

 599,00  570,00 IVA incl.

Elettrostimolatore TENS ed EMS

 169,00 IVA incl.